VOLERE è POTERE

Aggiornamento: 1 set 2021


AUTORE: Michelangelo

DOVE: Cappella Sistina (Roma)

OPERA: La Creazione dell’Uomo (1512)

Quando Michelangelo terminò l’opera i Cardinali gli chiesero di rifare le dita... infatti lui disegnò le dita di Dio e Adamo che si toccavano.

I cardinali chiesero che non vi fosse alcun tocco, ma che le dita di entrambi fossero tenute separate e di più: che il dito di Dio fosse sempre teso al massimo, ma che il dito di Adamo, facesse contrarre l'ultima falange.

Un significato sorprendente: Dio è lì, ma la decisione di cercarlo dipende dall'uomo. Se vuole, allungherà il dito, lo toccherà, ma non volendo, può passare una vita senza cercarlo. L'ultima falange del dito di Adam contratto rappresenta quindi il libero arbitrio.

SPUNTI RIFLESSIVI:

E noi? Siamo capaci di combattere per quel che vogliamo? Siamo spesso d’accordo con l’idea che “volere è potere” ma poi.... siamo davvero capaci di portarlo avanti? Se non riusciamo molto probabilmente abbiamo qualche conflitto familiare da risolvere... forse nessuno ci ha DAVVERO trasmesso quanto siamo capaci forti ed efficaci!!!

104 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti